A James Franco il Premio Jager-LeCoulture a #venezia71

Foto di Alessio Costantino durante la scorsa edizione del festival
Testo di Marta Padovani

Jager-LeCoulture è una della Maison per eccellenza nella creazione e invenzione di autentiche e lussuose leggende dell’orologeria. Nasce nel 1833 e da quasi una decade rende omaggio all’arte e agli artisti legando il suo nome alla Mostra Internazionale D’Arte Cinematografica di Venezia. Jaege-LeCoulture afferma l’importanza della “Settima Arte” ritenendola una disciplina affine al mestiere dell’orologeria per la sua creatività e la sua maestria artistica e tecnica, ed è in “THE SOUND AND THE FURY” che il prestigioso marchio riesce a ritrovare la propria unicità, assegnando il premio “Glory to the Filmmaker” a James Franco.

Conosciuto come uno tra i più famosi attori statunitensi, James Franco si rivela anche come regista, produttore, sceneggiatore, insegnante universitario e autore. Vincitore di un Golden Globe per la sua interpretazione nel film biografico “James Dean” (2001), e una candidatura come miglior attore agli Oscar, ai Golden Globe e ai Sag nel 2010 con 127 Hours, James Franco ha scritto numerosi articoli ed è autore di una serie di libri, tiene inoltre corsi universitari presso: UCLA,USC e CAL ARTS nonché corsi di recitazione presso Studio 4, un bagaglio di grandi esperienze che lo riportano a presentarsi alla 71 edizione della Mostra del Cinema con un nuovo film fuori concorso e in esclusiva mondiale“THE SOUND AND THE FURY” scritto, diretto dallo stesso attore e in cui lo ritroviamo nei panni di Benjii Compson uno degli interpreti principali assieme a Scott Haze, Tim Blake Nelson, Joey King, Ahna O’Reilly, Seth Rogen e Jon Hamm.

_DSC5327

La consegna del premio avrà luogo il 5 Settembre 2014 alle ore 14.30 nella Sala Grande (Palazzo del Cinema), al Lido di Venezia, luogo che ha visto James Franco già protagonista in alcune edizioni precedenti del Festival in modo particolare nel 2011 con un omaggio biografico all’attore Sal Mineo e ad un esclusivo evento della Biennale Arte dove presentò l’installazione di arti visive “Rebel” omaggio al film di Nicholas Ray “Rebel Without a Cause”.
In attesa della cerimonia di premiazione il direttore della Mostra Alberto Barbera ha dichiarato “ James Franco è uno degli autori più versatili e poliedrici della nuova scena americana: attore cinematografico e teatrale, regista, sceneggiatore, e produttore è una ‘fabbrica’ d’immaginario culturale che non conosce soste. L’adattamento di romanzi classici della grande letteratura americana, come nel nuovo film da Faulkner presentato a Venezia, è il filo rosso di un lavoro creativo caratterizzato da arditezza, limpidità, coraggio e sicurezza. Valori capaci di trasformare la sua verve onnivora in un’ipotesi di performance art totale, alla cui base ci sono grande curiosità e intelligenza.”

_DSC5311

You may also like

0 comments

Positive Magazine numero 3 – compralo ora dal nostro sito