BIENNALE COLLEGE TORNA CON VENEZIA72

Per il quarto anno di fila uno dei festival cinematografici più importanti d’Europa apre le sue prestigiose porte anche agli artisti emergenti.

Da una settimana infatti, è aperto il bando internazionale rivolto ai cineasti emergenti di tutti il mondo, che potranno sperare di vedere uno dei loro progetti realizzato e presentato alla mostra del cinema del 2016.

La partecipazione al progetto “Biennale College” è aperta a team di registi alla loro opera prima o seconda, e produttori che abbiano realizzato almeno 3 prodotti audiovisivi distribuiti e/o presentati a festival. Durante la 72. Mostra del Cinema di Venezia 2015 (2 – 12 settembre) verranno poi annunciati i 12 progetti selezionati per lungometraggi a micro-budget.

3 tra questi 12 scelti parteciperanno alle fasi successive, venendo sviluppati e realizzati con un contributo di 150.000€ ed essere quindi infine presentati alla Mostra di Venezia 2016. Tutte le diverse fasi di sviluppo dei progetti vincenti potranno essere seguite dal grande pubblico attraverso un’area dedicata del sito www.labiennale.org, e, una volta completati, saranno proiettati anche on-line nella Sala Web, la sala virtuale che affianca le sale tradizionali delle proiezioni al Lido di cui vi avevamo già parlato lo scorso anno qui.

Il testo ufficiale e completo del bando internazionale che si chiuderà il 1° luglio 2015 è consultabile all’indirizzo www.labiennale.org/it/cinema/collegecinema/.

Il progetto Biennale College – Cinema, realizzato dalla Biennale di Venezia, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione del Veneto, si avvale della collaborazione accademica con IFP di New York e del TorinoFilmLab. Oltre che del Busan International Film Festival.

Durante la 72° Mostra di Venezia (2 settembre – 12 settembre 2015), verranno proiettati i 3 lungometraggi scelti durante la scorsa edizione del biennale college, ovvero:

Baby Bump di Kuba Czekaj (regista, Polonia), Magdalena Kaminska (produttrice, Polonia) (opera prima);
Blanka di Kohki Hasei (regista, Giappone), Flaminio Zadra (produttore, Italia) (opera prima);
The Fits di Anna Rose Holmer (regista, Usa), Lisa Kjerulff (produttrice, Usa) (opera prima).

Gaia Fosca Mellone Collaboratore

Gaia Mellone, nata a Vicenza il 19 Settembre 1989. Dopo un diploma scientifico, si laurea in Scienze della Comunicazione presso l’ateneo di Verona. Ha collaborato con testate giornalistiche indipendenti e con associazioni teatrali e canore. Aspirante giornalista, ama scrivere delle sue grandi passioni, come la lettura, la musica, la cinematografia.

SHOWHIDE Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Positive Magazine numero 3 – compralo ora dal nostro sito