Now Reading:
#VENEZIA72: 50 ANNI DI ARTURO RIPSTEIN
Full Article 2 minutes read

#VENEZIA72: 50 ANNI DI ARTURO RIPSTEIN

Arturo Ripstein

In occasione della 72 edizione dalla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, la Biennale di Venezia dedicherà uno spazio speciale al regista messicano Arturo Ripstein, in onore ai suoi 50 anni di carriera cinematografica.

Definito dal Direttore della Mostra Alberto Barbera, il regista più vitale, tenace e originale della generazione che esordì a metà degli anni Sessanta, erede dell’epoca d’oro del cinema messicano di studio e precursore della nuova generazione di autori contemporanei come Carlos Reygadas, Guillermo del Toro e Nicolas Pereda, Ripstein ha dato vita a un universo inquieto e doloroso, popolato di personaggi pateticamente in bilico sull’orlo di un abisso nel quale sono destinati a precipitare.

Arturo Ripstein

La calle de la amargura – Pat ricia Reyes Spíndola, Juan Francisco Garduño, Guillermo López – credit Víctor Mendiola

La sua cinematografia viene definita come una  singolare commistione di bellezza e brutalità, compassione e violenza, ironia e melanconia, in una dimensione del tutto personale, che affonda le radici nella tragedia popolare e nelle suggestioni del melodramma, sapientemente rielaborate. Elementi che si ritrovano, con intatta forza e bellezza, anche nel suo ultimo film fuori concorso “Le Calle della Amargura” che verrà presentato al Festival in anteprima Mondiale.

La Cerimonia per omaggiare Arturo Ripstein si terrà giovedì 10 Settembre in Sala Grande dove verrà consegnata una targa speciale per festeggiare i 50 anni di carriera.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Input your search keywords and press Enter.