Entropia: in mostra il collettivo Barnum

Entropia

Nasce a Venezia il Collettivo Barnum, un gruppo di 13 giovani artisti uniti dall’esperienza comune della formazione accademica (Accademia di Belle Arti di Venezia) e dalla coesistenza dello stesso atelier. Entropia è il primo progetto espositivo del Collettivo.

La mostra avrà luogo a Vicenza presso Exworks, un’ex carrozzeria trasformata da pochi anni in uno splendido spazio espositivo, luogo per workshop, conferenze, performance, a disposizione di professionisti nel campo dell’arte, del design e della fotografia.

In meccanica statistica l’entropia (dal greco antico ἐν en, “dentro”, e τροπή tropé, “trasformazione”) è una coordinata che misura il disordine presente in un sistema fisico qualsiasi, incluso, come caso limite, l’universo.

E’ su questa intrigante teoria che Laura Allegro, Martina Camani, Luca Forestan, Giorgia Furlan detto Martin, Maddalena Granziera, Alessio Guarda, Stefan Milosavljevic, Alex Ortiga, Fabio Ranzolin, Gianna Rubini, Giulia Vecchiato, Nicola Zolin, Karin ZrinJski si confronterannno, partendo dal significato scientifico ed etimologico del termine e affrontando il concetto dal punto di vista artistico contemporaneo.

La forza del collettivo sta nella diversità che contraddistingue ogni elemento del gruppo, diversità che diventa così opportunità di arricchimento” proclamano gli stessi: “Barnum si propone di presentare l’esperienza artistica contemporanea in una chiave di lettura autentica e originale.
Il nome evoca un’atmosfera circense e giocosa che contraddistingue il clima del gruppo e l’approccio di esso verso l’arte, senza però tralasciare una necessità introspettiva. Barnum si identifica nelle personalità del circo, che unendosi e creando un nucleo, sono libere di esprimere e scoprire sé stesse.”

 Entropia comprenderà lavori che spaziano dalla pittura all’installazione, alla fotografia, alla performance sonora.

Potete seguire i giovani artisti su facebook & su Instagram.

Entropia
Exworks, Strada del Pasubio 106 G, Vicenza
8 | 9 | 10 aprile 2016

 

You may also like

0 comments

Positive Magazine numero 3 – compralo ora dal nostro sito