Now Reading:
VENEZIA73: Inizia il conto alla rovescia
Full Article 5 minutes read

VENEZIA73: Inizia il conto alla rovescia

Se saranno tutti confermati, ben 5 i premi oscar che sbarcheranno al Lido di Venezia, tra cui l’italiano Paolo Sorrentino. Il festival aprirà i battenti il 31 agosto e la cerimonia di chiusura sarà il 10 settembre.

Per il film scelto per l’apertura, il 31 agosto arriverà la bella Emma Stone per “La La Land” di Damien Chazelle.

Alberto Barbera. Foto: Giacomo Cosua

Alberto Barbera. Foto: Giacomo Cosua3

Quest’anno è stata scelta la bella Sonia Bergamasco come madrina, che avrà il compito di aprire e chiudere questa 73 edizione del festival e nella giuria i nomi non mancano, visto che rimarranno a Venezia per tutta la durata della Biennale Cinema. Il duo Baratta & Barbera ha di fatto nominato un grande nome di richiamo come presidente di giuria, ovvero il regista Sam Mendes, che sarà accompagnato da Laurie Anderson, il 72° leone d’oro Lorenzo Vigas, Gemma Arterton, Giancarlo di Cataldo, Nina Hoss, Joshua Oppenheimer, Zhao Wei e Chiara Mastroianni.

IMG_1944

al centro, Lorenzo Vigas

Il festival durante la prima settimana “sparerà” le cartucce più interessanti: il 1 settembre sarà la volta del film “The light Between oceans” di Derek Cianfrance che vede protagonisti Michael Fassbender e Alicia Vikander; a seguire, sempre di giovedì con il secondo red carpet delle 22 c’è “Arrival” del regista Denis Villeneuve con Jeremy Renner e Amy Adams.

A destra, Gabriele Muccino. Foto: Giacomo Cosua

A destra, Gabriele Muccino. Foto: Giacomo Cosua

La novità di quest’anno, (tanto attesa quanto insperata) è la famosa copertura di quel buco della vergogna che tanto ha fatto parlare. L’amministrazione comunale è riuscita a far ricoprire il buco creato davanti al Casinò e ci ha installato una nuova sezione del festival (non in concorso), chiamato “Cinema nel Giardino”. Tra i protagonisti di questa sezione giovedì ci sarà Gabriele Muccino con l’Estate addosso e nei giorni successivi nomi quali Francesco Carrozzini che porterà un documentario sulla madre Franca Sozzani (direttrice di Vogue) e Michele Santoro con “Robinù”.

Franca Sozzani, Foto Giacomo Cosua

Franca Sozzani, Foto Giacomo Cosua

 A chiudere il 1 settembre non dimentichiamoci del grande maestro Wim Wenders con il suo 3d “Les Beaux Jours D’Aranjuez”. Tra i film fuori concorso degno di nota c’è “The Bledder” di Philippe Falardeau, che porterà al Palazzo del Cinema due nomi di grande spessore quali Naomi Watts e Liev Schreiber.

Sabato 3 settembre è il giorno di Paolo Sorrentino: il premio oscar presenterà a Venezia i primi 2 episodi di “The Young Pope”, portandosi con se sul red carpet Jude Law, Silvio Orlando e Ludivine Sagnier.

Il 3 la giornata continua con ‘Brimstone’ di Michael Koolhoven che vede Dakota Fanning, Guy Pearce e Kit Harrington e il film “Frantz di François Ozon.

James Franco. Foto Alessio Costantino

James Franco. Foto Alessio Costantino

Per le fan di James Franco ecco la tanto attesa notizia: dopo l’assenza dell’anno scorso eccolo che torna con  “Dubious Battle” nelle vesti di regista e attore.

Quanti premi oscar a Venezia! Ecco che domenica 4 arriva Mel Gibson con il suo film “Hacksaw Ridge”, con Andrew Garfield e Vince Vaugh. Domenica apre anche il cinema italiano in concorso con il duo Massimo D’Anolfi e Marina Parenti che presenta “Spria Mirabilis”, storie di immoralità in 4 luoghi diversi.

Andrew Garfield. Foto: Alessio Costantino

Andrew Garfield. Foto: Alessio Costantino

Il 5 sarà ancora la volta dell’Italia in concorso con Piuma di Roan Johnson, mentre poi il 6 ci sarà fuori concorso il film di Kim Rossi Stuart “Tommaso”, con interpreti Camilla Diana, Jasmine Trinca e Cristiana Capotondi.
Sempre il 5 da non perdere il documentario di  Francesco Munzi ‘Assalto al cielo’, che racconta i ragazzi che animarono le lotte politiche extraparlamentari tra il 1967 e il 1977. Se negli anni passati gli ultimi giorni di Festival erano un po’ mosci, quest’anno Barbera per contrastare anche il festival di Toronto, oramai serio competitor della kermesse veneziana porta un titolo di primo piano: il 7 settembre sarà la volta di “Jackie” del maestro Pablo Larrain con la bellissima Natalie Portman che interpreta nientepopodimeno che Jacqueline Kennedy.

Per gli amanti del cinema la giornata non finisce qua: uno dei nomi più interessanti infatti è quell’eclettico Terrence Malick con “Voyage of time: lice’s journey”, con la voce narrante di Cate Blanchett.

L’8 settembre arriverà l’ultimo film italiano, “Questi Giorni” di Giuseppe Piccioni che è stato inserito in concorso, con protagonisti Margherita Buy, Maria Roveran e Filippo Timi. Ma l’8 vede anche il regista russo, vincitore del leone d’argento Andrei Konchalovsky. Se non vi siete stufati poi di vedere Natalie Portman, eccola che torna di nuovo con il film (Fuori concorso) “Planetarium” di Rebecca Zlotowski.

Foto: Giacomo Cosua. Andrej Konchalovskiy,

Foto: Giacomo Cosua. Andrej Konchalovskiy,

La giornata di pre chiusura, ovvero il 9 settembre sarà tutta per lei, ovvero Monica Bellucci che arriva al Lido con Emir Kusturica. In concorso infatti il suo film “On the milky road”. A Venezia lui è di casa, parliamo del regista coreano Kim Ki-Duk che non ha mai smesso di stupire: sarà al cinema giardino con il suo nuovo film “Geumul”.

Il red carpet conclusivo, quello del 10 settembre, che aprirà le danze alla consegna dei leoni, vedrà comunque arrivare altri grandi nomi: parliamo del grande Denzel Washington assieme a Antoine Fuqua, ovvero una coppia da oscar. Fuqua presenterà al Lido “I magnifici sette”, dove il regista adatta uno dei mostri sacri a livello cinematografico, ovvero i I magnifici sette di John Sturges, del 1960.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Input your search keywords and press Enter.