Now Reading:
Isolab: dalla Calabria a Venezia
Full Article 2 minutes read

Isolab: dalla Calabria a Venezia

Isolab

Humans è prima di tutto Azione. Il programma dell’evento infatti prevede, oltre alla presentazione dello stesso progetto e del lavoro fotografico Ritratto dell’Altra Locride di Federico Sutera e Maria Fiano, una raccolta di mutande (nuove) in cambio di stampe fotografiche destinate a donne, bambini e uomini ospitati nel Centro di Primissimo Soccorso e Accoglienza di Roccella Jonica (Calabria). Il Centro è al momento gestito dall’associazione volontari di protezione civile “Aniello Ursino”.

Humans nasce proprio lì vicino 14 anni fa, per le strade di Rosarno, paese della Piana di Gioia Tauro, da un’idea di Luca Danielei, fotografo autodidatta che approda al ritratto e al reportage sociale passando per l’insegnamento di Contrasto.

Con Humans, Luca ha voluto dare voce alle migliaia di migranti che tutte le sere casualmente incontrava per le vie di Rosarno. Con gli anni i braccianti che annualmente arrivavano per la raccolta delle arance si mescolano ai migranti, ai rifugiati e ai clandestini. I termini si confondono, diventano uno e mille, simili e diversi, un flusso continuo e costante. E sulla spiaggia ecco le barche, simbolo di destini troppo spesso dimenticati e parte ormai integrante del paesaggio calabrese.

“Tre mutande nuove per una foto” questo lo slogan dell’evento. Se volete contribuire attivamente all’evento:

– 1 mutanda= 1 stampa 20×30 senza cornice
– 3 mutande= 1 stampa 20×30 con cornice o 1 stampa 30×40 senza cornice
– 3 mutande + contributo 5 euro 1 stampa 30×40 con cornice
– 45 euro per le stampe 40×50 con cornice (il ricavo andrà a coprire spese per la produzione della mostra e la logistica del fotografo).

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Input your search keywords and press Enter.