Il Venezia chiude il 2016 in testa: 3-1 al Mantova grazie ad un super Modolo

Il Venezia chiude l’anno in bellezza: 3-1 con il Mantova e primato solitario in classifica, in attesa di affrontare dopo la lunga sosta invernale (ripresa il 22 gennaio) un temibile avversario, ovvero la Reggiana. Inzaghi ci teneva molto a questa partita e si è visto: colpito dall’influenza, ha fatto di tutto per esserci in panchina.

 

Man of the match Marco Modolo: il difensore centrale oltre al bel gol segnato nel secondo tempo ha messo lo zampino anche in 2 assist fondamentali in questa partita.

Il Venezia mette subito il turbo nel primo tempo e grazie al pilastro della difesa Domizzi si porta in vantaggio al 9′ del primo tempo, con una palla passata di testa da Marco Modolo e che l’ex Udinese controlla e batte il portiere del Mantova. Ma come spesso accade, il Venezia non riesce a mantenere la sua porta inviolata e al 17′ del primo tempo arriva il pareggio degli ospiti con Marchi. Inzaghi su tutte le furie, mentre i coraggiosi tifosi avversari vanno in estasi: cori però stroncati dopo una manciata di minuti da Moreo: cross di Modolo (ancora lui) e Il numero 18 del Venezia si libera nell’area avversaria battendo Bonato, il portiere del Mantova. Il primo tempo si chiude così, con il Venezia consapevole che perdere avrebbe significato lasciare la testa della classifica e affrontare il 2017 in salita, visto che le avversarie sono a pochissimi punti di distanza.

Superpippo negli spogliatoi deve aver pronunciato le parole magiche: la squadra scende in campo ancora più motivata lottando su ogni pallone: il portiere avversario in questa partita ha compiuto davvero diversi miracoli, il risultato poteva essere ancora più in rosso per il Mantova. Il terzo gol lo firma l’uomo della partita, ovvero Marco Modolo: nessuno avrebbe mai pensato che il difensore centrale fosse il miglior marcatore solo alle spalle dell’attaccante Geijo. Inzaghi prova diversi uomini e nella ripresa entrano Pellicanò in difesa e Tortori in attacco. Risultato finale 3-1 e il Venezia si conferma così la squadra da battere in questo girone di ferro di Lega Pro, che vedrà il Venezia scontrarsi fuori casa con la Reggiana e poi in casa con il Parma.

You may also like

0 comments

Positive Magazine numero 3 – compralo ora dal nostro sito