TV

Ogni giorno c’è sempre da festeggiare qualcosa. Il Natale, Pasqua, La festa della mamma, quella del papà, poi c’è la festa del 25 aprile, il 2 giugno, insomma, ogni occasione è buona.

Hai mai pensato all’ultima volta che hai festeggiato una persona speciale, anzi specialissima? Di chi stiamo parlando? Parliamo di te ovviamente! No, non stiamo scherzando, davvero! Non è neppure un gioco. Ci stiamo rivolgendo a te, che hai la tua attività personale.

Metro ha lanciato una campagna, ovvero la “own business day”, o meglio la festa delle attività in proprio: una vera e propria opportunità per comunicare il meglio della tua azienda in tutto il mondo, rivolgendosi alle persone che contano di più per te: ovvero i tuoi clienti.

senza-titolo-3

Non è una festa come le altre, perché Metro ha scelto di raccontare il meglio del paese attraverso il sito www.my-own-business-day.com

Quanto è difficile oggi portare avanti la propria azienda? Moltissimo, le insidie sono dietro l’angolo, ma chi lavora sodo sa anche che le soddisfazioni, i complimenti dei propri clienti non hanno prezzo. Noi di Positive Magazine lo sappiamo bene, bisogna lavorare sodo. Ad esempio noi sono quasi 10 anni che portiamo avanti il nostro progetto editoriale e consegnare ai nostri lettori ogni giorno nuovi contenuti, immagini, video, testi di alta qualità non è facile, in particolare se arrivano da tutto il mondo. Ma per noi la cosa più importante sono i nostri lettori, ci teniamo a rendere tutta la nostra filiera soddisfatta, dal fotografo, all’editor, al videomaker fino ad arrivare al consumatore finale, ovvero il nostro lettore.

Ecco perché vogliamo parlare oggi della festa delle attività in proprio: pubblicare un articolo o realizzare un piatto di buona cucina, una pizza, un bel cocktail non è mai una cosa facile: bisogna sempre essere pronti a soddisfare i propri clienti. Questa festa, che si celebrerà l’11 ottobre, ma poi negli anni futuri ogni secondo martedì di ottobre, sarà l’opportunità per la tua azienda per ringraziare i tuoi clienti, attraverso una promozione: sarai tu a decidere cosa, perché ogni cliente è speciale, ogni azienda, ristorante, bar ha i suoi clienti speciali e farli sentire a casa è la cosa più importante.

senza-titolo-1
Per saperne di più, per scoprire tutte le offerte che le attività nella tua zona hanno pensato ad hoc per te, visita il sito www.my-own-business-day.com. Se sei una azienda e vuoi aderire all’iniziativa, basta davvero un clic, leggere le informazioni e poi dovrai solo comunicare la tua offerta ai tuoi clienti, che saranno pronti a regalarti un sorriso in più, perché un cliente soddisfatto, vale più di ogni altra cosa.

 (contenuto sponsorizzato)

Continua la nostra collaborazione con “Storie di chi”. Ecco un nuovo video prodotto da Silvia Zanardi E Naù Germoglio con questo nuovo documentario “A Mountain man”.

Renato Gortani è un uomo di malga e dalla cima del Monte Zoncolan, in Carnia, racconta la storia di passione, fatica e fiducia che lo ha portato ad amare il suo mestiere e la bellezza dell’ambiente che lo circonda. Nei pascoli di Malga Pozof, le vacche brune della famiglia Gortani trascorrono l’estate cibandosi delle profumate varietà botaniche che si rivelano preziose per dare qualità al latte e gusto al formaggio.

Vivere a contatto con la natura, capirne le evoluzioni e inginocchiarsi al suo volere porta uomini come Renato ad avere fiducia in Dio e ad affidarsi alla divina provvidenza. È stato suo padre a insegnargli a guardare “in alto” nei momenti di difficoltà e questa rimane per lui la più importante lezione di vita.

mountain
Ph. Courtesy: Storie di Chi

Rakim Mayers, aka A$AP Rocky ha le idee chiare su come rompere il conformismo, come essere davvero se stessi e lo racconta in questa nuova campagna firmata ADIDAS X FOOTLOCKER

Un messaggio semplice ma efficace, quasi scontato ma visto quello che succede quotidianamente nel mondo diventa profondamente attuale.

rsz_2015_07_20_tubular_adidas_rocky_2_shot_02_101

Come si può crescere? Come si può uscire dalla massa ed essere unici? Se tutti vanno a destra, tu devi cambiare percorso, devi andare a sinistra: messaggio semplice da dirsi, quanto da farsi? C’è chi potrebbe dire fare il passo più lungo della gamba, ma quel passo forse è meglio farlo indossando le nuove Adidas Tubolar Runner S per correre verso la libertà. Non vi resta quindi che guardare questa nuova campagna con A$AP come protagonista, ragionare sul messaggio e andare a comprare le vostre nuove Adidas Tubolar Runner S: sarà una nuova musica.

 

Alberto è un pescatore e vive nel versante veneto del Delta del Po. Ogni mattina si alza alle 4:30 per pescare le vongole: il suo fatturato mensile arriva difficilmente a 1000 euro netti. “Ma questa è la mia vita – ci racconta – È la vita che ho scelto e che desidererei anche per i miei figli”. “Qui si respira la bellezza della natura, la libertà”.

Il Delta del Po è una terra di silenzio, bellezza, lavoro. I 9 giugno 2015, l’Unesco lo ha definito “Riserva della Biosfera” per premiare l’equilibrio fra uomo, ricchezza e sostenibilità che contraddistingue questo territorio, affascinante e amato dai turisti.  In questo video, pubblicato da Storie di Chi un pescatore della Sacca di Scardovari (Rovigo) racconta la sua quotidianità, dove la fatica si fa sentire ma è ripagata dal sentimento di appartenenza a un ambiente da conoscere e proteggere.

Alberto è un pescatore e vive nel versante veneto del Delta del Po. Ogni mattina si alza alle 4:30 per pescare le vongole: il suo fatturato mensile arriva difficilmente a 1000 euro netti. “Ma questa è la mia vita – ci racconta – È la vita che ho scelto e che desidererei anche per i miei figli”.

“Qui si respira la bellezza della natura, la libertà”.

Soggetto:
Silvia Zanardi e Naù Germoglio
Filmmaker:
Naù Germoglio
Editor:
Susanna Nasti
Pescatore:
Alberto Barini

Matteo Salvini ieri ha tenuto il suo comizio elettorale per appoggiare il candidato della Liga Veneta-Lega Nord Gian Angelo Bellati, in corsa per diventare sindaco a Venezia, anche se i sondaggi degli ultimi giorni dicono che probabilmente neppure riuscirà ad arrivare al ballottaggio.

Fatto sta che Salvini, in questo suo lungo e a dir poco esasperante (almeno per le forze dell’ordine che hanno dovuto proteggerlo) tour per tutta l’Italia, oltre ai comizi si è ritrovato pieno di insulti, uova, pittura etc. A Venezia però i centri sociali sono stati tenuti alla larga e seppur c’è stato un timido tentativo di avvicinarsi a Piazza Ferretto, Il segretario della Lega Nord ha svolto tranquillamente il suo comizio, circondato da 500 simpatizzanti (notevole il gruppo di Chioggia). Tra le note più tristi di questa giornata registriamo una signora vestita di verde, che ha detto a Salvini 5 volte “Sono della Romania”, lui ha detto “Brava” e si è girato dall’altra parte, intento a fare selfie con i padani doc.

Dall’altra parte appunto in Via Palazzo, non lontano da Piazza Ferretto, i centri sociali veneziani, dopo aver annunciato che avrebbero bloccato il comizio di Salvini, hanno usato 3 gommoni per avvicinarsi a Salvini, ma sono stati respinti dalla carica della Polizia schierata in assetto antisommossa che non ha lesinato manganellate, con il risultato finale che uno dei gommoni è stato ferito e afflosciato.

forza nuova, venezia, stazione santa lucia, veneto, politica

Come abbiamo raccontato nel nostro articolo, Forza Nuova è stata esclusa dalle elezioni regionali del Veneto e per il Comune di Venezia a causa di irregolarità nella presentazione delle liste.

Il nostro reportage fotografico, con il report della giornata è consultabile qua. Nel video le dichiarazioni di Sebastiano Sartori e Roberto Fiore, entrambi candidati ed esclusi dalle elezioni: rimarranno così fuori dalle urne e guarderanno questi ultimi momenti della campagna elettorale da semplici spettatori. Per evitare ogni contatto con qualunque tipo di contestazione, circa un centinaio gli agenti in divisa e non a presidiare la stazione di Venezia, anche se i centri sociali alla fine non si sono visti.

Per l’articolo e la fotogallery potete cliccare qua per il nostro report

[vimeo 121116559 w=600 h=337]

Citando Paloma Faith “Only Love can Hurt Like This”. E io ribatto in tutto e per tutto.

Come sempre il tema di The Greatest più che un tema da sviluppare è un compito da portare a termine. E io  mi sento di averlo portato a termine anche questa volta. Capire cos’è l’amore è stato davvero difficile. Non sono giunto a nessuna conclusione in quanto l’amore è. L’amore esiste e bisogna solo viverlo per capirne a pieno il significato. L’amore è tutto ciò che ci circonda e in ogni singolo essere vivente ne troviamo un aspetto. Che sia la felicità, l’equilibrio, la tristezza, il dolore, la passione, la cura, la noia, la rabbia, la delusione, la pazzia e cosi via… l’amore è tutto.

Nel video manifesto di The Greatest, diretto da Alessandro Dal Buoni, i due protagonisti vivono l’amore negli occhi dell’altro. Senza mai incontrarsi e continuamente perdendosi, non capendo che alla fine sono un’unica cosa riflessa nello stesso specchio.  Capendo che solo l’amore ti porta a compiere delle azioni e a dire cose che non avresti mai compiuto. L’amore è una tortura (cit. Paloma Faith) ma una tortura necessaria.

Questo è un altro aspetto dell’amore. Questo è l’amore.

Matteo Greco – The Greatest Magazine Fashion Director

 

The Greatest Magazine is a fashion luxury magazine for Man. The Greatest #8  S/S 2015 – The Love Issue is out now.

A Film By Alessandro Dal Buoni
Fashion Editor Matteo Greco
Male Model Mihai Bran – L’Uomo Elite
Female Model Maria Debicka – The Lab Models

All Clothes are By MSGM SS15

Make Up Giulia Cigarini – Close Up
Hair Valentino Perini using Bumble and Bumble – WM Management
Video Assistant Jonathan Emma
Postproduction Paul Norman – Post Room London

Location Spazio Moe Milano
Special Thanks to Ruggero Quarta – L’Uomo Elite and Andrea Autieri – The Lab Models

Positive Magazine presenta in anteprima il trailer dell’ultimo video di Gianluca Miotto per Chef Family:

Negli ultimi anni uno dei più grandi cantieri d’Europa (costato più di due miliardi di euro) ha dato un nuovo volto ad una consistente zona della città di Milano.
La nuova area, costituita principalmente da grattacieli, è diventata il nuovo centro finanziario della città, rivelando un’architettura estremamente skateabile.

C’è chi San Valentino ha già iniziato a criticarlo fin da ora, su facebook le pagine dei single di tutto il mondo sono già sul piede di guerra.
Alla fine è una festa come un’altra, o forse no.

Perché c’è chi ancora nel mondo continua a festeggiarla, ovvero milioni e milioni di persone. Non tanto perché “bisogna” farlo, o perché il mondo ci invita a prendere parte a questo 14 febbraio, quanto perché anche noi alla fine, nella vita quotidiana abbiamo bisogno di ricordare a noi stessi le emozioni che proviamo.

Allora iniziamo a sognare, un po’ come in “the dreamers” di Bertolucci.. di come questo San Valentino lo vogliamo passare, che non è solamente il classico tavolino, il ristorante, due sedie e due bicchieri di vino: dobbiamo riuscire ad ampliare le nostre prospettive, perché l’amore prende forme completamente diverse.

4665670606_0f16a16808_o
(foto da FLICKR)

Ma alla fine San Valentino, proprio come le storie dei ragazzi in the dreamers può trasformarsi in qualcosa di mangicamente erotico.
Allora è il momento di bersi una Carlsberg, per ricordarsi quanto questa giornata in fondo va vissuta fino all’ultimo minuto.

Per altre informazioni:
Carlsberg su Facebook
Carlsberg su twitter
Carlsberg su Youtube

Quest’articolo è sponsorizzato da Carlsberg

Ecco una parte dei “discorsi”, di programma di Forza Nuova. Perché un romano, ex ricercato e condannato quale Roberto Fiore si candidi a Venezia, che non sa neppure esattamente quanti abitanti ha la città, per ora non è dato saperlo. Di certo sarà una campagna elettorale che ci terrà sicuramente impegnati.

Continuano su internet le avventure dei ragazzi di Rugaguffa, la prima serie web da Venezia, che sta spopolando nella rete e dintorni. Finalmente dopo tanta attesa ecco che on line è disponibile l’ultimo episodio della prima serie. Se vi siete persi le altre puntate, potete sempre cliccare qua, dove sul nostro sito sono stati inseriti tutti i video precedenti. Buona Visione!

Ecco una delle prime web serie tv direttamente da Venezia. Abbiamo scoperto questa chicca on line e ve la proproniamo. Sono già ben 6 gli episodi messi on line che vedono protagonisti Lorenz, Mala e Pala. Alla regia Silvio Franceschet con l’aiuto di Alessandra Quattrini.

Interpreti: Nicolò Vianello, Lorenzo Pagan, Marco Paladini e Francesca Zanotti.

EPISODIO 1

EPISODIO 2

EPISODIO 3

EPISODIO 4

EPISODIO 5

EPISODIO 6

adidas presenta le nuovissime ZX Flux Foot, un mix tra una scarpa da streetwear e da running con l’obiettivo di garantire il massimo comfort in qualunque situazione. Una scarpa che sta già diventando il must have di questo finale d’estate. Design semplice, che risponde esattamente alla filosofia di adidas è proprio quello che fa per voi se cercate qualcosa che riesca ad assecondare la vostra voglia di streetwear, ma anche quella poter correre ed esprimervi in libertà.

Attenzione però: non è una scarpa che troverete ovunque, ma non sarà una sfida trovare il vostro paio preferito: infatti a partire dal 1 settembre la potete comprare in esclusiva nei negozi Foot Looker in Italia.

Nel video che presentiamo potrete vedere tutti i dettagli che adidas ha studiato per questo incredibile modello, che non potrà mancare nella vostra scarpiera.

La Flux collection la trovate in tre colori differenti, nero, marrone e grigio fornendo così diverse possibilità di adattarle alla vostra personalità e al vostro stile, giusto in tempo per iniziare una nuova stagione.

Se avete comprato questo paio, mandateci le vostre foto e le pubblicheremo sulla nostra pagina facebook, ci aspettiamo creatività & stile!

Tutte le informazioni su adidas & Foot Looker le potrete trovare ai seguenti link:
Facebook
Twitter
adidas IT
Foot Locker IT

Articolo Sponsorizzato da adidas & Foot Locker

Le sneakers oramai sono diventate un must per tutti e anche a Positive Magazine non siamo da meno, infatti anche in passato su Positive Magazine international abbiamo parlato di Sneakers come un must dello streetwear.

Per molti parlare di Nike e Adidas in particolare vuol dire tirar fuori un feticcio vero e proprio, quelle scarpe che alla fine non si vogliono mai buttare..

3441806463_1cca6b51e3_b
photo via flickr

Ma è sempre il momento per i veri collezionisti di metter mano al portafogli e regalarsi l’ultimo paio appena uscito. Triple Black Challenge è proprio questo: quale andrete a comprare? Nike o Adidas?

Azzeccatissimo il colore che si presenta in vetrina: il nero si sa che non è mai passato di moda ed ecco quindi che uno dei mix più classici e inossidabili ha creato una nuova esclusiva collaborazione tra Nike, Adidas e Foot Looker. Per chi non se ne fosse già accorto, in tutti i negozi Foot Looker d’Europa le sneakers “all black” sono già in vendita e stanno già andando a ruba un po’ ovunque.

In questi giorni siamo stati in giro tra i negozi di Amsterdam, Rotterdam e Bruxelles e sono quelle che stanno andando per la maggiore. Ma anche in Italia non siamo da meno, e siete ancora in tempo per trovare la vostra scarpa preferita.

I modelli del “”Triple Black” sono le ZX Flux, Air Huarache, Air Max 1, Air Trainer 1 Low e Roshe Run Woven di Nike e Adidas Original.

Per maggiori informazioni su Foot Looker e il Triple black challenge:

Foot looker Website
Foot Looker Twitter per non perdervi nessun update
Foot Looker Facebook

Contenuto realizzato da Positive Magazine – Articolo Sponsorizzato da Footlooker

Ieri a Venezia si è svolta la manifestazione “No Grandi Navi” per chiedere lo stop al passaggio delle grandi navi da crociera nel Canale della Giudecca.

Il corteo, partito da Piazzale Roma si è diretto verso il porto con l’intento di bloccare l’accesso alle grandi navi per qualche ora. Queste grandi navi sono sempre state un problema per Venezia che dividono i cittadini tra coloro favorevoli al passaggio, e coloro che sono preoccupati dei rischi ambientali quali l’erosione dei fondali.

DSC_1731

 

[vimeo 87797143 w=600 h=337]

Cos’è la felicità? Dov’è la felicità? Io sono felice? L’ultimo ricordo che hai di quando sei stato felice. Queste sono state le domande che mi hanno portato a costruire il numero 5 di The Greatest. Ho bisogno di essere felice. E’ un’esigenza. Alla fine ho voluto trasformare il mio lavoro in qualcosa che mi rendesse felice. The Greatest Fashion Film #6 featuring Linus Gustin,  diretto da Damian Sammarco e Sergio Andretti,  parte da una ricerca di un anello, che metaforicamente rappresenta la felicità. Il protagonista del video perde l’anello e inizia a ricercarlo. Alla fine lo ritrova nella sua mano: questo a sottolineare come molto spesso crediamo di non essere felice, ma alla fine è tutto dentro di noi e dipende solo da noi.

Matteo Greco – The Greatest Magazine Fashion Director

 

The Greatest Magazine is a fashion luxury magazine for Man. The Greatest #5  S/S 2014 – The Happines Issue is out now.

 

Directed by: Damian Sammarco & Sergio Andretti
Fashion Editor: Matteo Greco
All Clothes are by DIOR HOMME SS14
Model: Linus Gustin @ Fashion Model
Make-Up and Hair: Armando Cherillo @ Atomo Management
Stylist Assistant: Fabio Ferraris
Music by: Damian
Special Thanks to Luigi Bordi, Umberto Sannino, Matteo Mazzi and Alessia Crespi

 

Ci sono quei momenti nei quali i genitori si svegliano e di colpo scoprono che i propri figli non sono più bambini, ma sono pronti con la valigia ad oltrepassare la porta di casa con la valigia e qualche scatolone e lasciare la loro cameretta.

Prima ancora magari c’è da affrontare quel momento della prima vacanza senza i genitori, con i figli lontani, a pensare cosa faranno, se avranno bisogno di noi, se sono rimasti senza soldi e se la tenda che hanno portato sarà abbastanza solida.

6424204281_aaba3ec20b_b“Papà non ti preoccupare” la classica frase che chi ha dei figli si è sentito ripetere mille volte. E quante volte ancora alla fine ci fa piacere in qualche modo sentirsela dire, ancora una volta.

Continuano a crescere e senza accorgersene sono già grandi che arrivano con la notizia che prima o poi un genitore si attende: “Siamo in 3”. E la vita scorre come un flashback fino al momento che da papà si diventa nonni. La gioia di poter vedere la vita dei propri figli continuare è sempre qualcosa di indescrivibile e che cambierà per sempre le nostre vite. Come quella volta che tuo figlio ti porta la prima fotografia di tuo nipote.

Ci sono però altri momenti che rimarranno nei nostri ricordi.

Come non dimenticare quelle gite in macchina, in montagna, al mare o in giro per l’Europa. Sono quelle situazioni, nelle quali a volte non ci si pensa neppure che poi rendono la vita qualcosa di indimenticabile. Allora perché non salire a bordo di una KIA e ancora una volta portare l’entusiasmo della prima gita dentro quella macchina, per rivivere l’emozione? Perché la gioia di poter condividere i momenti quotidiani della vita, fatta di quelle piccole cose che al momento non ci diamo importanza, ma poi guardando indietro nel tempo sono proprio quelli che rendono la vita così speciale.

 

Untitled-2

Kia ha pensato così alla propria macchina, un luogo dove poter condividere esperienze, piccoli momenti e allo stesso tempo in grado di portarvi ovunque e vivere una nuova avventura, per grandi e piccoli. Se volete saperne di più, potete seguire Kia’s Auto sul loro sito web, oppure sul canale youtube.

Articolo Sponsorizzato da Kia’s Auto.

Dall’archivio di Positive Magazine International del 14/12/2013

Il 14 dicembre a Venezia si è tenuta la manifestazione del partito di estrema destra “Forza Nuova”. Sono arrivate nel capoluogo Veneto circa 100 persone in treno da Verona, Treviso e Padova, per dimostrare contro le persone omosessuali e a favore dell’orgoglio della cosidetta “famiglia italiana”.

Nel mentre un gruppo di giovani ha provato a bloccare lo sbarco dei neo fascisti ma la Polizia in assetto antisommossa ha provato a bloccare sul nascere la controprotesta ed è nata una collutazione a suon di manganellate e lacrimogeni trasformando uno dei punti nevralgici di Venezia, ovvero la stazione degli Autobus Piazzale Roma nel caos e con un’aria “leggermente” irrespirabile.

Alla fine Forza Nuova a Venezia la manifestazione non è riuscita a farla, ma è stata scortata via acqua all’Isola del Tronchetto dove sono gran parte dei parcheggi dei veneziani e la hanno inscenato la loro protesta, circondati dagli agenti.

DSC_4106

DSC_4110

DSC_4113

DSC_4117

DSC_4134

DSC_4143

DSC_4194

DSC_4278

DSC_4200

DSC_4212

DSC_4214

DSC_4245

DSC_4254

DSC_4263

DSC_4271

DSC_4280

DSC_4282

DSC_4306

DSC_4312

DSC_4315-Modifica

Interview by Costanza Madricardo

For the 13th Architecture Biennale exhibition “Common Ground”, Zaha Hadid and Patrick Schumacher present a series of models which are exploring the potential of tensil and shell structures.

 

This research takes as a starting point the work of masters like Felix Candela and Heinz Isle. Its future structural design is then developed through the studies of the researcher Philip Block together with Hadid’s students from the University of applied Arts in Vienna. The pleated metal structure in the middle of the exhibition hall in the Arsenale is then installed as a tribute to the German architect Frei Otto and serves as a point of connection between the future and the past of computational design applied to tensil structures.

Interview by Costanza Madricardo, architecture editor
Camera: Giacomo Cosua
Editing: Marian

 

Interview with Peter Zumthor, who is a famous architect from Basel and winner of the prestigious Pritzker Prize in 2009.

Positive Magazine numero 3 – compralo ora dal nostro sito